Questo sito contribuisce alla audience di

Ceracchi, Giusèppe

scultore italiano (Roma 1751-Parigi 1801). Esponente del neoclassicismo, fu allievo di T. Righi. A Londra (1773-79) ottenne successi come ritrattista; lasciata l'Inghilterra, si fermò a Vienna (1780-85) e quindi tornò a Roma (1785-89) dove eseguì una serie di busti (cardinal Albani, Pio VI, Winckelmann, Metastasio). Negli Stati Uniti dal 1790 al 1792, realizzò un busto di Washington (New York, Metropolitan Museum) e scolpì i ritratti di altri esponenti della rivoluzione americana. Fervente bonapartista, volle tornare a Roma durante la breve esperienza della Repubblica Romana del 1798-99. La caduta della Repubblica lo costrinse poi a rimanere a Parigi, dove nel frattempo si era recato e dove si era legato agli oppositori francesi della incipiente dittatura di Bonaparte. Qui, accusato di aver partecipato all'attentato contro Bonaparte dell'ottobre 1800, venne arrestato e ghigliottinato nel gennaio 1801.

Media


Non sono presenti media correlati