Questo sito contribuisce alla audience di

Cercepìccola

comune in provincia di Campobasso (21 km), 679 m s.m., 16,71 km², 727 ab. (cercepiccolesi), patrono: san Donato (7 agosto).

Centro situato su un costone roccioso nei monti del Sannio. Il nome attuale deriva da quello di Cerza (dal latino volgare cercea, “quercia”) Minor, in contrapposizione a Cercemaggiore. Abitato in epoca romana, ebbe numerosi feudatari, tra cui i Carafa, i Mormile e gli Almirante. § Nell'abitato è il palazzo Carafa (1571), che presenta quattro torri angolari. La parrocchiale di San Salvatore (totalmente ricostruita nel 1950) conserva una statua lignea di P. S. Di Zinno (sec. XVIII). § L'agricoltura produce cereali e foraggi per l'allevamento bovino, ovino e caprino (con produzione di formaggi tipici).