Questo sito contribuisce alla audience di

Chiusavècchia

comune in provincia di Imperia (12 km), 140 m s.m., 3,30 km², 476 ab. (chiusavecchiesi), patrono: san Biagio (3 febbraio).

Centro della media valle del torrente Impero. Compreso nella castellania di monte Arosio, fu possesso dei vescovi di Albenga. Ceduto ai Doria nel 1295, pervenne in seguito ai Savoia dai quali fu dato in feudo ai Cernuschi e ai Giovannini.Di epoca barocca è la parrocchiale di San Biagio. § In località Sarola, la parrocchiale di San Vincenzo, costruita insieme al campanile nel sec. XVI, conserva un tabernacolo marmoreo coevo. Fuori dell'abitato si trova il santuario della Madonna dell'Oliveto, del 1564 con campanile barocco.§ La coltura principale è quella dell'olivo, affiancato da vite (con produzione di vino), ortaggi e frutta; è praticata la floricoltura.

Media


Non sono presenti media correlati