Questo sito contribuisce alla audience di

Copertino

comune in provincia di Lecce (15 km), 34 m s.m., 57,76 km², 22.294 ab. (copertinesi), patrono: san Giuseppe da Copertino (18 settembre).

Cittadina del Salentocentrale, nella pianura a SW di Lecce, verso il Mar Ionio. Fondata intorno al Mille, s'ingrandì sotto gli Angioini e Carlo d'Angiò la elevò a contea; fu feudo dei Brienne e poi, tra gli altri, degli Enghien. Maria d'Enghien nel 1419 la donò alla figlia Caterina Orsini del Balzo Orsini sposa di Tristano Chiaramonte. Nel 1498 Federico I d'Aragona ne infeudò gli albanesi Castriota, che la fortificarono; nel 1558 passò agli Squarciafico, poi ai Pinelli e ai Pignatelli Belmonte.§ Grandioso è il castello, uno dei meglio conservati del Salento, costruito alla metà del Cinquecento: pregevoli sono il portale rinascimentale scolpito e la cappella di San Marco, con affreschi cinquecenteschi. La collegiata, di origine medievale, ha il portale del sec. XVI e il campanile secentesco. Poco a S del paese sono i resti del convento di Santa Maria di Casole (sec. XVI).§ L'agricoltura produce ortaggi, cereali, olive e uva da vino (copertino DOC); sono praticati il florovivaismo e l'allevamento bovino. L'industria opera nei settori alimentare, meccanico (componenti e ricambi per auto), edile, cartario, tessile, della lavorazione dei metalli e del tabacco. Una certa importanza ha il turismo.

Media


Non sono presenti media correlati