Questo sito contribuisce alla audience di

Crespano del Grappa

comune in provincia di Treviso (43 km), 300 m s.m., 17,86 km², 4328 ab. (crespanesi), patrono: san Marco (25 aprile).

Centro dell'Asolano ai piedi del monte Grappa, a destra del torrente Lastego. Fondato nel sec. XIII da profughi padovani sfuggiti alla tirannia di Ezzelino III da Romano, nel 1339 passò alla Repubblica di Venezia, di cui seguì le vicende come parte della podesteria di Asolo. Nel Settecento vi si sviluppò l'arte della lavorazione della lana. Fino al 1920 il paese si chiamò Crespano Veneto.§ L'ex parrocchiale di San Pancrazio, ora cappella del cimitero, è in stile romanico. La chiesetta di San Paolo ha un altare ligneo cinquecentesco. La parrocchiale di San Marco fu eretta nel 1735-66 da Giorgio Massari e conserva affreschi di J. Guarana (sec. XVIII) e G. de Min (sec. XIX). Del Canova è il progetto del santuario della Madonna del Covolo, eretto nel 1804-1809.§ L'agricoltura produce cereali, uva da vino, ortaggi e foraggi; si pratica l'allevamento bovino. L'industria è attiva nei settori alimentare, tessile, meccanico, delle materie plastiche, dei materiali lapidei, dei metalli, del mobile e della lavorazione del legno. Sviluppato è il turismo di villeggiatura, grazie alla posizione panoramica.

Media


Non sono presenti media correlati