Questo sito contribuisce alla audience di

Debrecen

capoluogo della contea di Hajdú-Bihar (Ungheria), 121 m s.m., 204.722 ab. (2004).

Situata nella fertile regione agricola dell'Alföld, è nodo di comunicazioni stradali e ferroviarie a breve distanza dal confine romeno e importante mercato agricolo e zootecnico. Seconda città dell'Ungheria per numero di abitanti, è il centro del protestantesimo ungherese e viene chiamata “la Roma calvinista”. Università Lajos Kossuth (1912) e Università di Medicina (1949). In tedesco, Debreczin. § Fino al sec. XIII non fu che un piccolo villaggio, con un mercato rurale. Di forti tradizioni calviniste, ebbe il titolo di città imperiale nel 1693. Nel 1849 ospitò il governo ungherese e la dieta. Il 21 dicembre 1944 vi fu formato il primo governo democratico ungherese, mentre ancora infuriava la guerra.§ La chiesa calvinista è un gigantesco edificio neoclassico del 1805-23, opera dell'architetto M. Péchy; su una delle due torri campanarie alte m 61 è montata la più grande campana dell'Ungheria, realizzata col ferro dei mortai sottratti al nemico durante la guerra dei Trent'anni. Altri edifici religiosi sono la chiesa di S. Anna, costruita nel 1721-46 su progetto di G. B. Carlone; la chiesa Piccola (1721-26), con un particolare campanile tronco; e la neogotica chiesa Rossa (1887). Il Református Kollégium fu fondato nel 1549, ma l'attuale edificio, in austero stile neoclassico, è del 1803-16, con aggiunte del 1870-74. Il Museo allestito all'interno espone gli arredi originali di una scuola protestante, antichi oggetti d'oreficeria ungherese, tessuti e mobili. La Biblioteca del Collegio possiede oltre 500.000 volumi, tra cui edizioni rare, codici, incunaboli e manoscritti. Il Museo Déri comprende reperti archeologici dalla preistoria all'alto Medioevo, una raccolta etnografica, ceramiche europee e orientali e una sezione d'arte figurativa con opere di pittori ungheresi (sec. XVII-XIX). § È sede di industrie alimentari, meccaniche, chimiche, farmaceutiche, tessili, del tabacco, del mobile, conciarie e dei materiali da costruzione. Importante è il ruolo del settore terziario, legato alle funzioni amministrative, educative e turistiche della città. Aeroporto.

Media


Non sono presenti media correlati