Questo sito contribuisce alla audience di

Desprez, Jean-Louis

architetto, pittore, incisore e scenografo francese (Auxerre 1743-Stoccolma 1804). Fu allievo del Blondel e durante un lungo soggiorno in Italia (1777-83) entrò in contatto a Roma con G. B. Piranesi; è di questi anni la serie di acquerelli ispirati ai monumenti di Pompei con i quali l'artista illustrò il Viaggio pittoresco a Napoli e in Sicilia dell'Abate di Saint-Non. Dal 1784 fu in Svezia come architetto di corte di Gustavo III. Tra le sue opere di architettura: Haga, progetto per il castello (1787); Londra, progetto per il teatro reale; Uppsala, Istituto Botanico (1791-1807); Frascati, progetto per la casa Armfelt (1791). Per Gustavo III allestì feste e spettacoli (soprattutto al teatro di Drottningholm e nel castello di Gripsholm), per i quali ideò scene che segnarono, nel teatro scandinavo, il punto di transizione dal neoclassicismo al romanticismo.

Media


Non sono presenti media correlati