Questo sito contribuisce alla audience di

Duchéssa d'Amalfi, La-

(The Duchess of Malfi), tragedia in cinque atti di John Webster, scritta tra il 1612 e il 1614 e pubblicata nel 1623. Tipica “tragedia di sangue” elisabettiana, ispirata a un avvenimento storico conosciuto dal Webster attraverso una novella del Bandello raccolta da W. Painter nel Palazzo del Piacere, è una storia di orrori e di vendette, qualificata da un'insolita profondità di analisi psicologica e da una straordinaria sensibilità per le sofferenze umane. Ne sono argomento le funeste conseguenze, letali per tutti i protagonisti in un intreccio di violenza e fatalità, del matrimonio tra una nobildonna vedova (la duchessa di Amalfi) e il proprio maggiordomo, contrastato dai fratelli di lei, che giungono al delitto per non perdere l'eredità e finiscono a loro volta massacrati. L'opera viene frequentemente ripresa sulle scene inglesi (famosa l'edizione del 1945 con P. Ashcroft e J. Gielgud). Stesso argomento ha un dramma scritto da Lope de Vega nel 1618.