Questo sito contribuisce alla audience di

Dueville

comune in provincia di Vicenza (12 km), 57 m s.m., 20,11 km², 13.063 ab. (duevillesi), patrono: sant’ Anna (26 luglio).

Cittadina della pianura tra i torrenti Astico e Igna. Il territorio, dove fu rinvenuta una necropoli longobarda, nel Medioevo appartenne a signori locali, i Doville e i Vivario. Dopo l'ingresso di Vicenza nei domini scaligeri passò alla famiglia Sorego. Nel 1407 i Visconti la assegnarono ai Monza, cui rimase anche sotto la Repubblica di Venezia fino al sec. XVIII. § La villa Monza, sede del municipio, fu costruita nel 1715 su progetto del Muttoni; coeva è la villa Stecchini, in località Povolaro, con oratorio del 1738. In località Vivaro si trova la cinquecentesca villa Da Porto del Conte, in stile palladiano, ampliata nel sec. XIX. Nel 1770-76 fu edificata, su disegno di O. Calderari, una seconda villa Da Porto, in località Pilastroni. § Centro industriale, vede attivi i settori meccanico, elettrotecnico (impianti per le telecomunicazioni), cartario, alimentare, tessile, calzaturiero, del legno, delle materie plastiche, delle fonderie, delle arti grafiche, dell'abbigliamento, del mobile e della lavorazione dei metalli. L'agricoltura produce cereali e foraggi; si pratica l'allevamento suino e avicolo.