Questo sito contribuisce alla audience di

Eastman, Max

saggista, poeta e giornalista statunitense (Canandaigua 1883-Bridgetown, Barbados, 1969). Fondò nel 1911 la rivista The Masses, soppressa nel 1917 per l'atteggiamento antibellicista. Nel 1917 fondò la rivista The Liberator, che diresse fino al 1923. In questo stesso anno, dopo un deludente viaggio in Russia nel corso del quale conobbe Trotzkij – al quale dedicò il saggio Leon Trotsky: the Portrait of a Youth (1925; L. Trotzkij: il ritratto di un giovane) –, uscì dal Partito comunista. Tra le sue opere critiche la più importante è The Enjoyment of Poetry (1913; Il piacere della poesia). Tra le opere politiche: Marx and Lenin, the Science of Revolution (1926; Marx e Lenin, la scienza della rivoluzione), The End of Socialism in Russia (1937; La fine del socialismo in Russia); Marxism: is it Science? (1940; Marxismo: è una scienza?), Reflections on the Failure of Socialism (1955; Riflessioni sul fallimento del socialismo); tra i volumi di poesie: Colors of Life (1918; Colori di vita), Kinds of Love (1931; Tipi di amore), Poems of Five Decades (1954; Poemi di cinque decadi).

Media


Non sono presenti media correlati