Questo sito contribuisce alla audience di

Erasto, Tommaso

teologo riformato svizzero (Baden-Dourlach 1524-Basilea 1583). Seguace di Zwingli, come consigliere del principe elettore Federico III riuscì a far proscrivere il cattolicesimo e il luteranesimo da Heidelberg, ma i calvinisti lo costrinsero a ritirarsi a Basilea. Erasto negava alla Chiesa il diritto di scomunica e assegnava allo Stato la giurisdizione coercitiva anche in materia religiosa.

Media


Non sono presenti media correlati