Questo sito contribuisce alla audience di

Erettèo (mitologia)

(greco Erechthéus), mitico re di Atene, figlio e successore di Pandione o di Erittonio (col quale è talvolta confuso); un'altra versione lo dice venuto in Attica dall'Egitto per salvare la regione da una carestia. Dalla moglie Prassitea ebbe numerosi figli, protagonisti di vari miti ateniesi. Il mito gli attribuisce la vittoria su Eleusi, l'introduzione della coltivazione del frumento, l'istituzione delle feste panatenaiche e l'invenzione del carro. Morì fulminato da Zeus perché aveva ucciso il re eleusino Eumolpo.

Media


Non sono presenti media correlati