Questo sito contribuisce alla audience di

Ermesianàtte

(greco Hermēsiánax-ánaktos), poeta greco (n. Colofone ca. 300 a. C.). Scolaro di Filita, intitolò al nome della donna amata la sua opera principale, Leonzio; ma dalle poche notizie che se ne hanno e da un unico, seppur esteso, passo citato da Ateneo, nel quale compare una galleria di amanti famosi, non ci si può rendere conto di quale fosse il suo esatto contenuto. I meriti reali di questa poesia, erudita e ricercata, sembrano comunque inferiori alla sua fama.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti