Questo sito contribuisce alla audience di

Eyck, Pieter Nicolaas van-

poeta olandese (Breukelen 1887-Wassenaar 1954). Esponente della cosiddetta “generazione del 1910”, aderì alla corrente rappresentata dalla rivista De Beweging (Il Movimento) di A. Verwey, che cercava per l'arte una base in un idealismo panteistico. Da una concezione pessimistica della vita, lacerata dal dissidio tra anima e sensi – espressa nella prima raccolta di versi Il labirinto ornato (1909) – passò a una sorta di stoica rassegnazione (Meditazione, 1922), che sfociò in esaltazione mistica della vita. Il poema Medousa (1947) esprime liricamente questa evoluzione spirituale. Tutte le sue opere sono state raccolte in sette volumi, pubblicati tra il 1958 e il 1964.

Collegamenti