Questo sito contribuisce alla audience di

Feith, Rhijnvis

poeta e prosatore olandese (Zwolle 1753-1824). È interprete del primo romanticismo, fantastico e tenebroso, mutuato dai canti di Ossian e dalla “poesia notturna” di Young. Tra le sue opere: i romanzi Julia (1783) e Ferdinando e Costanza (1785), di un facile sentimentalismo; i poemi didascalici La tomba (1792) e La vecchiaia (1802); le tragedie Lady Johanna Gray (1791) e Inez de Castro (1793); le poesie liriche e patriottiche raccolte in Odi e poesie (1796-1814).

Media


Non sono presenti media correlati