Questo sito contribuisce alla audience di

Felicità

(latino Felicítas), dea della religione romana, onorata solo in epoca tarda: nel 142 a. C. le fu eretto un sacrario da Lucullo; due annotazioni calendariali posteriori attestano due culti della dea, uno in Campidoglio (1° di luglio) e uno al Teatro di Pompeo (12 agosto). Tuttavia il termine felicitas (“prosperità”, “fertilità”) aveva implicazioni religiose arcaiche: per esempio le unghie e i capelli tagliati al flamineDiale, il sacerdote di Giove, erano sepolti sotto un albero definito felix.

Media


Non sono presenti media correlati