Questo sito contribuisce alla audience di

Feraoun, Mouloud

scrittore algerino di lingua francese (Tizi-Hibel 1913-El-Biar 1962). Fece parte del nuovo corso legato alla guerra di indipendenza. Dopo opere descrittive quali Le fils du pauvre (1950) e La terre et le sang (1953), affrontò in Le chemins qui montent (1957) i temi patriottici e del contrasto tra vecchio e nuovo, tra popolazione locale e immigrazione europea. Fu assassinato dall'OAS.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti