Questo sito contribuisce alla audience di

Ferrari, Pàolo

commediografo italiano (Modena 1822-Milano 1889). Firmò una vasta produzione, in cui la massima fortuna toccò a Goldoni e le sue sedici commedie nuove (1852), omaggio a uno scrittore di cui subì l'influsso. Altra commedia storica fu La satira e il Parini (1856), ricordata soprattutto per il personaggio del Marchese Colombi. Nella scia di Augier, Dumas figlio, ecc., Ferrari introdusse in Italia la commedia a tesi, dispiegandovi un mestiere spesso abile ma anche la tendenza a un moralismo predicatorio e conformistico (Il duello, 1868; Le due dame, 1877).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti