Questo sito contribuisce alla audience di

Filippo Nèri

santo (Firenze 1515-Roma 1595). Dopo aver frequentato a Firenze i domenicani di San Marco, dai quali apprese la venerazione per la memoria del Savonarola, continuò i suoi studi fra i monaci di Cassino. Stabilitosi a Roma (1535), seguì gli studi alla Sapienza. Ordinato sacerdote (1551), costituì a S. Girolamo della Carità un oratorio, col quale diede inizio a una nuova forma di apostolato, fondata soprattutto su quotidiane riunioni, colloqui e rapporti personali con uomini e donne di ogni ceto, dai più umili popolani agli artisti, ai nobili, ai prelati. Da queste riunioni, in cui si cantavano mottetti e inni sacri, scaturì la caratteristica forma musicale dell'oratorio. Nel 1588 si trasferì alla Chiesa Nuova, dove diresse la congregazione di sacerdoti secolari detta dell'Oratorio, o degli Oratoriani, dedita soprattutto all'esercizio della cura d'anime. La congregazione ottenne l'approvazione di papa Gregorio XIII nel 1575 e conobbe presto una vasta diffusione. Festa il 26 maggio.

Bibliografia

C. Gasbarri, Filippo Neri, santo romano, Roma, 1944; idem, Lo spirito dell'Oratorio di san Filippo Neri, Brescia, 1949; A. Cistellini, San Filippo Neri, Brescia, 1990.

Media


Non sono presenti media correlati