Questo sito contribuisce alla audience di

Filodèmo

(greco Philódēmos; latino Philodēmus), poeta e filosofo greco (Gadara 110-? ca. 30 a. C.). Venne in Italia e a Ercolano costituì una comunità di amici epicurei, diffondendo l'epicureismo nella cultura romana (fu, tra l'altro, in relazione con Cicerone, Orazio, Virgilio). Autore di epigrammi (34 dei quali conservati nell'Antologia Palatina) e di scritti sulla vita e il pensiero di filosofi antichi, si occupò anche di estetica e di retorica. Nella Villa dei Pisoni di Ercolano, dove soggiornò a lungo, furono ritrovati tra il 1752 ed il 1754 circa 1800 papiri contenenti scritti di Filodemo e di altri epicurei, conservati nell'Officina dei papiri della Biblioteca Nazionale di Napoli.

Media


Non sono presenti media correlati