Questo sito contribuisce alla audience di

Galland, Antoine

orientalista francese (Rollot, Somme, 1646-Parigi 1715). Compì numerosi viaggi in Oriente, soggiornando a Costantinopoli dal 1670 al 1675, al seguito dell'ambasciatore di Francia, e riportando tale esperienza in un Journal (1672-80) e in una Relation de la mort du sultan Osman (1676). Per i suoi studi di arabo, persiano e turco, che gli consentirono l'opera di adattamento delle Fables indiennes de Bidpay (pubblicate postume nel 1724), delle Mille e una notte (12 vol., 1704-17) e la traduzione del Corano, fu accolto all'Académie des Inscriptions nel 1701 e al Collège de France nel 1709.