Questo sito contribuisce alla audience di

Genzano di Lucània

comune in provincia di Potenza (56 km), 587 m s.m., 207,04 km², 6115 ab. (genzanesi), patrono: Santa Maria delle Grazie (prima domenica di giugno).

Centro situato alla sinistra del fiume Bradano. È l'antico Gentianum, sorto sulle rovine di un pagus di Bantia e fortificato da Roberto il Guiscardo. Carlo I d'Angiò lo concesse a Pandolfo Fasanello; passò quindi alla regina Sancia, ai Sanseverino di Tricarico, ai Ruffo, agli Orsini di Gravina e ai De Marinis (1617).§ La chiesa di Santa Maria delle Grazie ha un portale rinascimentale e due torri campanarie; del convento delle Clarisse e della chiesa di Santa Maria della Platea restano ruderi. Il castello De Marinis è sede municipale. Fuori dall'abitato sorge, nei pressi di alcune grotte preistoriche, il castello di Monte Serico, restaurato e ampliato dagli Svevi.§ L'agricoltura produce grano duro, uva da vino (aglianico del Vulture DOC), olive e legumi. Operano aziende artigianali del legno, del rame, del ferro battuto e della decorazione artistica del vetro.

Media


Non sono presenti media correlati