Questo sito contribuisce alla audience di

Giàn Galeazzo II

Sforza, duca di Milano (Abbiategrasso 1469-Pavia 1494). Succedette al padre Galeazzo Maria, nel 1476, sotto la reggenza della madre Bona di Savoia, assistita da Cicco Simonetta. Contro di lei tramarono i fratelli del duca scomparso, tra i quali prevalse Ludovico detto il Moro, che dal 1480 divenne arbitro del ducato in veste di tutore del duca fanciullo. Gian Galeazzo II sposò Isabella d'Aragona (1489), nipote, dal padre Alfonso, di Ferdinando I re di Napoli, ma su entrambi ebbero il sopravvento Ludovico il Moro e la moglie Beatrice d'Este i quali relegarono lo Sforza e la consorte a Pavia. L'anno della discesa in Italia di Carlo VIII (1494) Gian Galeazzo II morì a Pavia, forse avvelenato, senza eredi diretti.

Media


Non sono presenti media correlati