Questo sito contribuisce alla audience di

Giovanni XIII

papa (m. 972). Vescovo di Narni, discendente dai Crescenzi, succedette a Benedetto V nell'ottobre 965. Inimicatasi la nobiltà romana, fu imprigionato in Castel S. Angelo, donde fuggì per rifugiarsi presso Pandolfo di Capua. Per opera della fazione crescentina ritornò nel novembre 967 in Roma, trionfalmente accolto. Giunto a Roma Ottone I, il 25 dicembre Giovanni XIII ne incoronò imperatore il figlio ed erede Ottone II, e favorì il matrimonio di quest'ultimo con Teofano. Giovanni XIII rimise in vigore antiche leggi sui costumi del clero, riorganizzò i vescovati della Germania settentrionale, si prese cura delle Chiese di Inghilterra e di Spagna, favorì l'opera dei cluniacensi.