Questo sito contribuisce alla audience di

Grün, Anastasius

pseudonimo dello scrittore austriaco Anton Alexander von Auersperg (Laibach, Carniola, 1806-Graz 1876). Possidente terriero, studiò filosofia e conobbe i poeti della scuola Sveva; nel 1848 fu deputato all'Assemblea Nazionale di Francoforte. Acceso fautore dell'unità del Reich e del liberalismo, è il primo lirico politico dell'età di Metternich e modello precipuo dei poeti dello Junges Deutschland, soprattutto con Spaziergänge eines Wiener Poeten (1831; Passeggiate di un poeta viennese). Più deboli sono i suoi racconti in versi Nibelungen im Frack (1843; Nibelunghi in frac) e Schutt (1835; Macerie). Fu anche brillante traduttore di poesia popolare ed editore di Lenau.