Questo sito contribuisce alla audience di

Grassano

comune in provincia di Matera (52 km), 576 m s.m., 41,07 km², 5792 ab. (grassanesi), patrono: sant’ Innocenzo (22 settembre).

Centro situato sulla dorsale tra le valli del fiume Basento e del torrente Bilioso. Antica sede dei Cavalieri di Malta, fu sotto la loro giurisdizione civile, mentre per quella penale dipese dai Sanseverino e dai Revertera, in quanto unito a Tricarico. Subì danni durante il terremoto del 1980. § La chiesa barocca di San Giovanni Battista, nella parte alta dell'abitato, è a tre navate e conserva un organo intagliato e dorato del sec. XVIII. Nella parte bassa è la chiesa del Carmine, con quadri settecenteschi di scuola napoletana. Il palazzo del Municipio custodisce affreschi del Seicento. Numerosi i palazzi nobiliari (Materi, Revertera, Ferri). Il territorio argilloso è segnato da profondi calanchi scavati dall'erosione dell'acqua. Fu, come Aliano, luogo di confino di Carlo Levi e a questi ha intestato un parco letterario. § L'economia si basa in parte sull'agricoltura (cereali, foraggi, olive, ortaggi e agrumi) e sull'allevamento (bovini, ovini ed equini), in parte sull'industria edile, dell'abbigliamento e sull'artigianato (legno, ferro battuto).