Questo sito contribuisce alla audience di

Jenkins, Paul

pittore e scenografo statunitense (Kansas City 1923). Dopo aver studiato all'Art Institute di Kansas City e all'Art Student League di New York, Jenkins si recò in Europa e nel 1953 si stabilì a Parigi dove conobbe J. Dubuffet, G. Mathieu e P. Soulages. Il contatto con l'arte di G. Moreau, Wols e O. Redon apre a Jenkins la strada dell'arte informale e segnica, che lo porta a cimentarsi con il colore versato direttamente sulla tela o sulla carta. Dal 1960, Jenkins inizia la produzione dei Phenomena, tele ove dominano il gesto e il colore, e nelle quali l'interesse per le religioni e le filosofie orientali dà luogo a suggestive evocazioni estatiche (Phenomena Panther Arch, 1983; Phenomena Windward Side, 1984). Tra le altre opere di Jenkins si ricordano: il dipinto di m 10×13 eseguito, nel 1987, per l'Opéra di Parigi, destinato al lavoro coreografico Il prisma dello sciamano, i lavori eseguiti nel 1988 a pechino come la serie di bandiere dipinte per la Grande Muraglia e lo scenario per uno spettacolo in onore di Marco Polo.

Media


Non sono presenti media correlati