Questo sito contribuisce alla audience di

Làmia

(greco Lámia), genio femminile malefico della religione greca antica, particolarmente pericoloso per i giovani a cui succhiava il sangue. Portano questo nome anche alcune eroine mitiche: una figlia di Posidone che, unitasi a Zeus, generò la Sibilla libica; una figlia del libico Belo, ugualmente amata da Zeus.§ Con riferimento al genio malefico, nel Medioevo il nome fu accolto nell'uso comune e popolare con il senso generico di strega, megera ma anche, talora, di incantatrice benefica.

Media


Non sono presenti media correlati