Questo sito contribuisce alla audience di

Lauda Sion Salvatorem

sequenza della messa del Corpus Domini, composta da San Tommaso d'Aquino quando il papa Urbano IV stabilì per tutta la Chiesa questa festa (1264). È costituita da 24 strofe. Dopo l'invito alla lode e alla gioia, evoca le figure dell'Antico Testamento realizzatesi nell'Eucarestia. La parte finale, che inizia con le parole Ecce panis angelorum, è una tenera preghiera a Cristo. La sequenza esprime l'amore e il fervore verso l'Eucarestia e insieme un compendio di dottrina eucaristica.

Media


Non sono presenti media correlati