Questo sito contribuisce alla audience di

Law, Andrew Bonar

statista britannico (Kingston, New Brunswick, 1858-Londra 1932). Nel 1900 fu eletto alla Camera dei Comuni per i conservatori e nel 1911 succedette ad A. J. Balfour come leader dell'opposizione conservatrice. Allo scoppio della I guerra mondiale assicurò l'appoggio del suo partito al governo liberale ed entrò a far parte dei ministeri di coalizione del periodo bellico e postbellico come ministro delle Colonie (1915-16) nel gabinetto Asquith, cancelliere dello Scacchiere (1916-19) nel I gabinetto Lloyd George, lord del Sigillo Privato (1919-21) nel II gabinetto Lloyd George, essendo infine uno dei plenipotenziari britannici alla Conferenza della Pace di Parigi (1919). Avuta una parte di primo piano nella caduta del ministero di coalizione del liberale Lloyd George, divenne premier (ottobre 1922-maggio 1923) e si oppose all'occupazione della Ruhr da parte della Francia.