Questo sito contribuisce alla audience di

Lipeck (provincia)

(Lipeckaja oblast’). Provincia della Russia sudoccidentale, 24.100 km², 1.180.849 ab. (stima 2006), 49 ab./km², capoluogo: Lipeck. Confini: province di Kursk, Orel, Rjazan, Tambov, Tula e Voronež.

Il territorio, mosso dalle ondulazioni collinari del Rialto Centrale Russo, è attraversato dal fiume Don e dai suoi affluenti Sosna e Voronež. Le foreste ricoprono meno del 10% della superficie totale, che è composta per l'85% di fertili terre nere, particolarmente adatte all'utilizzo agricolo. Presenti sul territorio due importanti riserve naturali, la Riserva di Galič'ja gora e una parte della Riserva di Voronež. Il clima è di tipo temperato continentale. Principali risorse economiche per gli abitanti (russi, ucraini, armeni ecc.) sono l'agricoltura (cereali, frutta) e l'allevamento. Importante è anche lo sfruttamento delle risorse del sottosuolo, ricco di torba e di materiali per l'edilizia (dolomiti a Dankovskoe, calcare a Studenovskoe e a Sitovskoe). Le maggiori industrie (metallurgiche, di ingegneria meccanica) operano nelle città di Elec e Grjazi e nel capoluogo, che è anche sede di un'importante base dell'aeronautica militare. Nel villaggio di Polibino (Distretto Dankovskij) si può ammirare la prima struttura architettonica iperbolica: una scultura in acciaio progettata dall'ingegnere Vladimir Suhov nel 1896, che ha ispirato in seguito opere di Antoni Gaudí, Le Corbusier e Oscar Niemeyer).