Questo sito contribuisce alla audience di

Locèri

comune in provincia dell'Ogliastra, 190 m s.m., 19,31 km², 1136 ab. (loceresi), patrono: san Pietro Martire (29 giugno).

Centro dell'Ogliastra, situato su un contrafforte del Gennargentu. Fece parte dal sec. XI della curatoria dell'Ogliastra, compresa nel Giudicato di Cagliari; nel 1258 passò ai Visconti, giudici di Gallura, quindi ai pisani, cui fu tolto dagli Aragonesi che lo infeudarono a Berengario Carroz. Inglobato nella Contea di Quirra (1363), fu poi marchesato dei Centelles (1603) e, infine, con l'abolizione dei feudi (1839), passò dagli ultimi feudatari, gli Osorio de la Cueva, al demanio.§ La chiesetta di San Michele, in stile romanico arcaico, restaurata, è un edificio molto semplice privo di apparato decorativo; alcuni edifici in paese sono decorati con grandi murales. La chiesetta campestre di San Bachisio, in stile barocco popolaresco, risale al sec. XVII.§ L'economia è basata sull'agricoltura (vigneti e oliveti), sull'allevamento di ovini e caprini e sull'artigianato del legno e dei ricami.

Media


Non sono presenti media correlati