Questo sito contribuisce alla audience di

Maganza, Giambattista

poeta e pittore italiano detto il Magagnò (Calaone, Este, 1510-Vicenza 1586). Trasferitosi a Vicenza, fece parte dell'Accademia Olimpica e fu amico di G. Trissino, A. Palladio, S. Speroni. Compose, con lo pseudonimo di Magagnò, satire in lingua pavana, interessanti come fonte di informazione sulla vita artistica e culturale del tempo, ma di scarso valore. Fu autore di numerosi quadri di soggetto religioso per le chiese di Vicenza e della provincia. La villa Trento a Costozza gli ha dato fama di buon decoratore.

Media


Non sono presenti media correlati