Questo sito contribuisce alla audience di

Maginot, lìnea-

linea bellica di fortificazione realizzata tra il 1930 e il 1936 per contrastare una possibile invasione tedesca della Francia attraverso l'Alsazia e la Lorena. Tale sistema difensivo prese il nome da André Maginot, uomo politico francese cui si deve la legge atta ad istituirlo. Il progetto iniziale prevedeva un'organizzazione che andasse dal Reno al Mare del Nord ma per vari motivi fu limitata al tratto tra il confine con il Lussemburgo e quello con la Svizzera. Era costituita da tre elementi, il primo a cavallo della Mosella, il secondo tra Saar e Reno, il terzo lungo il Reno, per complessivi 400 km che tuttavia lasciavano scoperti il confine con il Belgio. La linea Maginot aveva una profondità tra i 7-8 e i 15 km ed era costituita da una prima fascia che avrebbe dovuto sostenere l'urto iniziale, cui faceva seguito un imponente complesso di fortificazioni artificiali appoggiate a elementi naturali e tra loro collegate da passaggi sotterranei. Nel corso della seconda guerra mondiale (maggio-giugno 1940) la linea Maginot fu aggirata attraverso il Belgio dai Tedeschi che ebbero facilmente ragione delle armate francesi che la presidiavano.