Questo sito contribuisce alla audience di

Marías, Javier

narratore spagnolo (Madrid, 1951). Figlio di Julián, esordì ventenne nella narrativa con Los dominios del lobo (1971), che si allontanava già dai moduli neorealisti dell'epoca finale del franchismo, per approssimarsi a “toni anglosassoni” e con Travesìa del horizonte (1972), vicino semmai agli esempi di uno scrittore spagnolo allora piuttosto anomalo, il Juan Benet di Volveràs a Región. Un soggiorno in Inghilterra come lettore universitario gli rese ancor più grato e caro il romanzo inglese, specie attraverso la traduzione del Tristram Shandy di Sterne, che gli costò due anni di lavoro. Familiarizzò inoltre con altri grandi “maestri ideali”: Conrad e Henry James, Proust, Flaubert, Nabokov. Il noble style da essi appreso si traduce nel nitido castigliano dei suoi romanzi: El monarca del tiempo (1978; Il monarca del tempo), El siglo (1983), El hombre sentimental (1986-88; L'uomo sentimentale), Todas las almas (1989; Tutte le anime) e Corazón tan blanco (1992; Un cuore così bianco), e nelle splendide novelle raccolte in Mientras ellas duermen (1990). Con questi testi Marías si è collocato in primo piano fra i narratori spagnoli contemporanei. Ha fornito anche ottime prove di interpretazione critica, raccolte nel volume Pasiones pasadas (1991; Passioni passate). Tra le opere più significative si segnalano il romanzo Mañana en la batalla piensa en mí (1994; Domani nella battaglia pensa a me), l'antologia di racconti Cuando fui mortal (1996; Quando fui mortale), il volume Vida del fantasma (1995; Vita del fantasma), nel quale sono confluiti vari articoli raccolti in circa vent'anni, piccoli saggi tra giornalismo e letteratura, stile particolarmente congeniale all'autore e Salvajes y sentimentales (2000; Selvaggi e sentimentali), dedicato al mondo del calcio. Nel 2002 ha pubblicato Tu rostro mañana. Seguono 1. Fiebre y lanza (Il tuo volto domani. Vol 1: Febbre e lancia) e, nel 2005, 2. Baile y sueño, continuazione de Il tuo volto domani. Vol 1: Febbre e lancia, in cui si ritorovano la voce narrante del protagonista del romanzo Tutte le anime e i temi cari a Marías, quali l'ibridazione di materiali autentici e fittizi, l'ambiguo rapporto autobiografico tra autore reale e narratore, descrizioni minuziose e dialoghi straripanti. Nel 2007 è uscito 3. Veneno y sombra y adiós.

Media


Non sono presenti media correlati