Questo sito contribuisce alla audience di

Masóne

comune in provincia di Genova (32 km), 403 m s.m., 29,85 km², 4080 ab. (masonesi), patrono: Maria Santissima Assunta (15 agosto).

Centro dell'alta valle del torrente Stura. Citato in un documento del 991, fu feudo dei Malaspina e dopo molti passaggi dei Pallavicini. Nel castello, espugnato da Carlo Emanuele I di Savoia nel 1625 e distrutto dagli austriaci nel 1746, si riparò Andrea Doria durante la congiura dei Fieschi (1547).§ Nel centro storico, che si articola intorno alla piazza Castello, sono il vecchio Oratorio (1845) e una casa-torre. A poca distanza dall'abitato è il Romitorio, costruito intorno alla metà del sec. XX sulle rovine dell'abbazia cistercense di Santa Maria in Vezzulla (sec. XI).§ Nell'agricoltura spicca la coltivazione dei cereali; all'allevamento ovino e bovino si collega la produzione lattiero-casearia. Nel territorio operano industrie nei settori del mobile, delle carpenterie in ferro e della lavorazione del legno. Attivo è il turismo, soprattutto di villeggiatura.

Media


Non sono presenti media correlati