Questo sito contribuisce alla audience di

Merlini, Doménico

architetto italiano (Castello di Valsolda 1731-Varsavia 1797). Attivo in Polonia dal 1750 come architetto prima di Augusto III, poi di Stanislao Augusto e infine della Repubblica, contribuì alla diffusione del neoclassicismo in quel Paese. Tra le sue opere vanno ricordati il palazzo Poniatowski a Jablonna e, a Varsavia, la cappella del Gesù nella chiesa di S. Giovanni (1762), il teatro di palazzo Sulkowski (1767-68) e interni del castello reale.

Media


Non sono presenti media correlati