Questo sito contribuisce alla audience di

Meyer, Jean

attore, regista e commediografo francese (Parigi 1914-2003). Fu alla Comédie-Française dal 1937 al 1959 e, dopo avervi brillato come attore (Figaro, ecc.), vi si affermò come regista sapiente di Molière (Le bourgeois gentilhomme, 1951, da lui trasposto anche sullo schermo nel 1958); di Beaumarchais, ottenendo memorabili successi comici con testi di Labiche (Les trente millions de Gladiator, ecc.) e Feydeau (Le dindon). Distaccatosi dalla Comédie, si dedicò al teatro boulevardier, anche come autore.

Media


Non sono presenti media correlati