Questo sito contribuisce alla audience di

Mirabèllo Sannìtico

comune in provincia di Campobasso (7 km), 600 m s.m., 21,43 km², 1812 ab. (mirabellesi), patrono: san Giorgio (23 aprile).

Centro situato su un colle nell'alta valle del torrente Tappino. Di incerta origine, appartenne in età longobarda alla Contea di Bojano, passando poi a quella di Molise e ad altre signorie locali. Nel 1631 le milizie comunali si scontrarono per questioni di confine con quelle di Ferrazzano. Ultimi feudatari furono, nel sec. XVIII, i Frangipane. La parrocchiale di Santa Maria dell'Assunta (ricostruita dopo il terremoto del 1805) conserva una pregevole croce d'argento cesellata e una tela, entrambe cinquecentesche. § L'agricoltura produce cereali, olive, uva (biferno e molise DOC) e foraggi per l'allevamento bovino, ovino e caprino; è praticata l'apicoltura (miele). Sono attive piccole aziende alimentari (caseifici, frantoi), edili e meccaniche.