Questo sito contribuisce alla audience di

Miro o Mòiro

(greco Moiro), poetessa greca di Bisanzio (sec. III a. C.). Appartenente alla scuola peloponnesiaca, infuse una femminile gentilezza nell'epigramma ellenistico e precorse, con le sue invettive in versi, il genere delle “maledizioni”, tipico di Euforione e di Valerio Catone. Della sua produzione, tra cui un inno a Posidone, restano scarsi frammenti.