Questo sito contribuisce alla audience di

Montagna incantata, La-

(Der Zauberberg), romanzo pubblicato dallo scrittore tedesco Th. Mann nel 1924. Nel sanatorio di Davos, mondo “incantato” in cui la malattia esalta i sensi e lo spirito, nonché allegoria dell'Europa borghese al declino, Hans Castorp, venuto per una breve visita, rimane ben sette anni, amando l'enigmatica russa Claudia Chauchat e muovendosi fra i tre personaggi-simbolo, l'illuminista Settembrini, il gesuita ebreo Naphta, terrorista e decadente, e il pratico olandese Peeperkorn. Il Bildungsroman di Castorp si conclude con il ritorno nel mondo e la morte sul campo di battaglia, nella I guerra mondiale.