Questo sito contribuisce alla audience di

Neue Wege

(nuova ondata), tendenza del cinema tedesco occidentale affermatasi alla metà degli anni Sessanta con i primi film di J. M. Straub (Nicht Versöhnt, Chronik der Anna Magdalena Bach) e A. Kluge (Abschied von Gestern). Collegandosi alle ricerche del nuovo cinema internazionale, rappresentò un ritorno alle problematiche e tensioni artistiche prehitleriane, un esame autocritico delle responsabilità storiche della nazione e del cittadino, un'indagine del malessere esistenziale e sociale e del filisteismo borghese. Altri suoi esponenti furono E. Reitz, G. Moorse, J. Schaaf, U. Schamoni, V. Schlöndorff che poi confluirono nel nuovo cinema tedesco degli anni Settanta, dominato dalle personalità di R. W. Fassbinder, W. Herzog, W. Wenders.

Media


Non sono presenti media correlati