Questo sito contribuisce alla audience di

Novènta Vicentina

comune in provincia di Vicenza (33 km), 15 m s.m., 23,03 km², 8272 ab. (noventani), patrono: santi Vito, Modesto e Crescenzia (15 giugno).

Centro della pianura tra i monti Berici e i Colli Euganei. Castrum nell'alto Medioevo, nel sec. XII è ricordato come capoluogo di una contea. Seguì poi le sorti di Vicenza, entrando a far parte della Repubblica di Venezia nel 1404.§ La grande villa Barbarigo, di stile palladiano (prima metà sec. XVI), è un edificio a due logge sovrapposte nella parte centrale e con loggiati a colonne binate al piano inferiore delle ali; all'interno decorazioni del Foler e dell'Aliense. Secentesche sono anche le ville Pojana e Brojanigo. Il duomo è una costruzione neogotica in pietra bianca (primi sec. XX), con all'interno una pala del Tiepolo.§ L'agricoltura produce cereali, barbabietole da zucchero e foraggi; si pratica l'allevamento bovino. L'industria opera prevalentemente nei settori dell'abbigliamento e della lavorazione del legno (mobili d'arte).

Media


Non sono presenti media correlati