Questo sito contribuisce alla audience di

Olévano Romano

comune in provincia di Roma (60 km), 571 m s.m., 26,12 km², com. 6354 ab. (olevanesi), patrono: santa Margherita (20 luglio).

Centro dell'alta valle del fiume Sacco. Mura ciclopiche ne testimoniano un'origine antichissima. Nel Medioevo appartenne ai Frangipane, al monastero di Subiaco, ai Colonna, che lo fortificarono con una rocca, e infine ai Borghese.§ Del castello dei Colonna (sec. XIII) restano alcuni ruderi; accanto sorge la chiesetta di Santa Maria di Corte, medievale e in seguito rimaneggiata. Nell'Ottocento il paese fu polo di attrazione dei pittori romantici tedeschi ed è sede di un Centro appartenente all'Accademia di Belle Arti di Berlino. § L'agricoltura produce soprattutto uve, olive DOC, legumi, cereali e frutta. Sono presenti allevamenti ovini e imprese edili, aziende di florivivaismo e di produzione di infissi in metallo e in legno. Si svolgono sagre dedicate ai prodotti locali e rievocazioni storiche.

Media


Non sono presenti media correlati