Questo sito contribuisce alla audience di

Onìa III

nella Bibbia sommo sacerdote nipote di Onia II e figlio di Simone II (sec. II a. C.); si segnalò per bontà e rettitudine; fronteggiò e vinse con le armi della preghiera l'affronto sacrilego che Eliodoro, per ordine del suo re Seleuco IV Filopatore, voleva portare al Tempio, asportando il tesoro affidato dagli Israeliti ai custodi del Tempio. Dovette poi sopportare l'usurpazione della sua carica da parte dello stesso fratello Giasone e cadde infine vittima dei loschi maneggi di Menelao, altro aspirante alla carica di sommo sacerdote.

Media


Non sono presenti media correlati