Questo sito contribuisce alla audience di

Ordóna

comune in provincia di Foggia (21 km), 120 m s.m., 39,96 km², 2584 ab. (ordonesi), patrono: san Leone (22 gennaio).

Centro situato alla destra del torrente Carapelle. Deriva il suo nome dalla città dauna di Herdonia o Herdoniae, distrutta da Pirro nel 279 a. C. e a lungo contesa tra Romani e Cartaginesi, fino a quando i suoi abitanti furono deportati da Annibale a Metaponto (210 a. C.); divenne poi municipio romano. Devastata nel sec. VII da Costante II, fu sede vescovile fino al sec. IX, quando gli abitanti si divisero e fondarono i due borghi di Ordona e Orta Nova.§ L'agricoltura si basa su estese coltivazioni di cereali e ortaggi, cui si collegano attività di lavorazione dei prodotti. Alcune aziende operano nel settore dei materiali da costruzione. § Nei dintorni sono i cospicui resti dell'abitato romano (mura, templi, basilica, foro) e una vasta necropoli della precedente città dauna, importante per la conoscenza della ceramica geometrica dell'epoca.

Media


Non sono presenti media correlati