Questo sito contribuisce alla audience di

Osnabrück

Guarda l'indice

città nel Land della Bassa Sassonia (Germania), 64 m s.m., 164.600 ab. (stima 2003).

Generalità

Situata in una conca tra le basse alture delle Wiehengebirge a NE e la Selva di Teutoburgo a SW, la città è posta 45 km a NW di Bielefeld, sull'alto corso del fiume Hase. Osnabrück è una vivace cittadina con una discreta vita culturale; ospita tre università (1970) e numerose accademie e musei.

Storia

Fondata in età carolingia, dallo stesso Carlo Magno secondo la tradizione, divenne sede vescovile, e nel 1253 il vescovo ricevette il titolo di principe elettore. Importante centro manifatturiero e commerciale, fece parte della Lega Anseatica. Nel 1623, all'avvicinarsi minaccioso delle truppe imperiali, il Capitolo di Osnabrück elesse un vescovo cattolico. Infine l'omonimo trattato (1648) stabilì l'alternarsi di vescovi cattolici e protestanti. Nel 1644 si svolse nella città un incontro nel quadro delle trattative che portarono alla Pace di Vestfalia. Nel 1803 passò all'Hannover, quindi alla Prussia (1806).

Arte

Il nucleo più antico della città (sec. IX-XII), comprendente la rocca, il duomo di St. Peter e il mercato dei contadini, fu ampliato a cominciare dalla metà del sec. XIII dalla città nuova, con tracciato viario a reticolo. Il duomo, fondato da Carlo Magno, risale nella sua forma attuale al rifacimento duecentesco (navata 1218-50, transetto e abside 1254-77). Si tratta di un'imponente basilica con due torri quadrate in facciata, alto tiburio ottagonale e coro rettilineo, di impronta ancora sostanzialmente tardoromanica, con alcuni elementi gotici. La chiesa di St. Johann (1256-89) è una delle prime e più importanti chiese gotiche “a sala” (Hallenkirche) della Vestfalia. Pure a sala sono le due chiese parrocchiali di St. Maria e di St. Katharinen (sec. XIV). Nel 1668 il principe-vescovo Ernst August von Braunschweig iniziò la costruzione del castello, nelle forme di importazione italiana tipiche del primo barocco tedesco.L'architetto Daniel Liebeskind ha progettato nel 1998 il Museo di arte moderna che ospita 160 opere del pittore Felix Nussbaum; un museo è dedicato anche allo scrittore Erich Maria Remarque.

Economia

È un importante nodo stradale e ferroviario sulle linee per Hannover, Brema, la Ruhr e i Paesi Bassi, collegato mediante un canale di raccordo lungo 14 km al canale Ems-Weser (Mittellandkanal). Attivo centro commerciale fin dall'età medievale, è sede di industrie meccaniche, siderurgiche, tessili, della carta, dell'abbigliamento e dei tappeti.

Curiosità

La città è sede dello European Artmedia Festival, grande rassegna di arte contemporanea e nuovi media, e della Majwoche, appuntamento dedicato alla musica da strada: per ben 12 giorni nella zona più antica della città si susseguono decine di concerti di tutti i generi, dal rock al jazz, dal blues al pop.

Media


Non sono presenti media correlati