Questo sito contribuisce alla audience di

Oudenaarde

città del Belgio, nella provincia della Fiandra Orientale, 28.177 ab. (stima 2004), 55 km a W di Bruxelles, sulla Schelda. Centro residenziale. In francese, Audenarde. § Fu teatro di una sanguinosa battaglia avvenuta nel 1708 durante la guerra per la successione al trono di Spagna, tra John Churchill duca di Marlborough, risultato vincitore, e l'esercito francese comandato dal duca di Vendôme. § I monumenti attestano la prosperità pressoché continua dal sec. XII fino al XVIII della città. La chiesa di Notre-Dame-de-Pamele, di Arnould de Binche (1234-42), è uno dei primi e maggiori esempi dello stile gotico di derivazione francese, diffuso nelle Fiandre attraverso la valle della Schelda. S.te-Walburge, che pure ha parti del Duecento (il presbiterio), risale per la maggior parte (navata e torre) al tardogotico brabantino (sec. XV-XVI). Presso il Municipio si conservano resti dell'antico Mercato dei Panni, del sec. XIII. Nell'Ospedale di Notre-Dame, il cui edificio principale risale al 1772, sono inglobate anche alcune parti gotiche (cappelle e chiostro). Nei sec. XV-XVI Oudenaarde fu un importante centro di produzione arazziera, specializzato in arazzi commerciali detti “verdure”. Durante la guerra civile Oudenaarde fu una delle città più colpite e nemmeno la riconquista operata nel 1582 da Alessandro Farnese, cui la città dedicò la serie delle Storie di Alessandro, valse a risollevarne l'attività. Tuttavia, pur tra crescenti difficoltà, la produzione di “verdure” continuò nel Seicento e nel Settecento.