Questo sito contribuisce alla audience di

Pòfi

comune in provincia di Frosinone (13 km), 273 m s.m., 30,71 km², 4463 ab. (pofani), patrono: san Sebastiano (1° agosto).

Centro alla sinistra del fiume Sacco. Fu tra i paesi saccheggiati da Enrico VI nel 1186. Appartenne ai Caetani (1304) e poi ai Colonna (1503). § Il borgo medievale, articolato su due nuclei, è dominato dalla torre, dal palazzo baronale e dalla parrocchiale di San Pietro, con facciata barocca. Romanica è la chiesa di Sant'Antonino (sec. XI). Il Museo della Preistoria è dedicato agli importanti reperti rinvenuti nel territorio, tra cui manufatti litici e resti animali e umani (“uomo di Pofi”) risalenti a più di 400.000 anni fa. § L'agricoltura (cereali, vite, olivo, frutta e ortaggi), l'allevamento bovino e il florovivaismo sono le principali risorse economiche.