Questo sito contribuisce alla audience di

Poggioreale

comune in provincia di Trapani (65 km), 189 m s.m., 37,53 km², 1715 ab. (poggiorealesi), patrono: sant’ Antonio (13 giugno).

Centro situato sul versante destro della valle del fiume Belice. Fu fondato nel 1642 da Francesco Morso, alla cui famiglia rimase in feudo fino ai primi anni dell'Ottocento, seguendo le vicende di Alcamo. Distrutto pressoché completamente dal terremoto del 1968, fu ricostruito in contrada Mandria di Mezzo. § L'antico impianto a scacchiera è ancora leggibile nel tracciato viario e nei pochi edifici rimasti. Il nuovo abitato è articolato su tre nuclei residenziali a forma di anello, ognuno dei quali disposto attorno a una piazza circolare. La cappella di Sant'Antonio è opera dell'architetto Franco Purini. § L'agricoltura produce uva da vino, olive, agrumi, ortaggi (soprattutto finocchi), cereali e meloni; è praticato l'allevamento bovino, ovino e caprino. Sul monte Castellazzo sono stati ritrovate testimonianze di un antico insediamento degli Elimi.